Top menu

Modificati gli studi di settore dall’anno 2017

Verranno introdotti con uno specifico Decreto ministeriale i nuovi indici di affidabilità fiscale che consentiranno ai contribuenti di ottenere della misure premiali.

Il disegno di legge di conversione del DL 193/2016, nella versione approvata dalla Camera e attualmente all’esame del Senato, apporta importanti modifiche alla normativa degli studi di settore, nell’ottica di trasformarli da strumento repressivo ad uno di compliance.
In particolare, l’art. 7-bis del decreto dispone l’introduzione di appositi indici sintetici di affidabilità fiscale a decorrere dal periodo d’imposta 2017 e la l’abolizione delle norme che prevedono l’utilizzo degli studi di settore ai fini dell’accertamento.
L’emanazione di questi indici viene delegata ad un decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze e la premialità per i contribuenti più affidabili, consisterà nella riduzione dei termini per gli accertamenti.
Questi indici dovrebbero operare sulla base delle informazioni riportate dai contribuenti nei modelli di comunicazione dei dati rilevanti che quindi, non verranno eliminati.
Il ministero afferma che i modelli saranno semplificati ma dalle prime bozze circolanti vengono solo eliminati alcuni dati assolutamente inutili ai fini del calcolo di congruità ma richiesti solo ai fini statistici.

Joomla templates by a4joomla

Informativa sui cookie
Questo sito e gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più clicca sul pulsante cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.